Ridere è una potente medicina

A me ridere piace quasi quanto scrivere. Essere motivo di buon umore e suscitare un sorriso o una risata, credo sia un dono. Scrivere è un’esigenza, non posso farne a meno. Scrivo a matita, a volte uso la penna; di rado, e solo per necessità, scrivo al pc. Mi piace il suono delle parole che, sulla carta, prendono vita. Mi piace fare la punta al lapis e alle matite colorate. Mi piace scarabocchiare sul testo che non va e poi scriverci sopra, un po’ qua e un po’ là. Mi piace accartocciare i fogli e anche strapparli in mille pezzettini. Mi piace condividere ciò che per me è bello, buono, utile o essenziale. Scrivo di semi che potranno germogliare. Prego, accomodati, entra a curiosare!

Gli ultimi articoli

Reiki sono io

Non importa neanche metterci il naso, per sentire il profumo. La gardenia si espande autonomamente e dona il suo candore. La pioggia amplifica questo splendore. Lo stesso avviene quando un’anima si libera della sua gabbia.

Continua a leggere

Zio Stefano

Un anno fa si è sentito male ed è stato ricoverato d’urgenza. Dopo dodici mesi esatti, ha lasciato il suo corpo in ospedale ed è tornato a volteggiare, spirito. L’ho presa male, m’è presa male. 

Continua a leggere